U15 – Sconfitti ma vincenti !!!

Campionato Under 15 girone Milano Silver 2                                                                        

Settimo Basket – Gammabasket Segrate 71-67 (13:13;25-31;41-47)

L’ultima giornata del campionato di qualificazione Under 15 Milano Silver2 è probabilmente la più importante della stagione per i ragazzi di Ricci/Vanore. Incontriamo la squadra di Settimo Milanese che ci tallona dall’inizio del campionato rispondendo colpo su colpo ad ogni vittoria dei coetanei segratesi. La situazione in classifica ci vede avanti di due punti con una differenza canestri di +8 grazie alla vittoria nelle mura amiche di Segrate. I segratesi hanno il migliore attacco, mentre i settimini hanno la miglior difesa del campionato, la sfida si preannuncia entusiasmante. Dobbiamo fare i conti con qualche infortunato di troppo ma alla fine di questa  intensa stagione e’ prevedibile. Nessuna scusa comunque, i due coach sanno di potere contare su un roster molto ampio e di alta qualità sicuri che chiunque entrerà in campo darà il massimo per difendere i colori segratesi.

Alle 20 in punto l’arbitro dà inizio alla sfida che i ragazzi aspettano da tutta una stagione, l’inizio è di studio ed il ritmo è blando, le difese la fanno da padrone e le squadre sono attente a capitalizzare ogni occasione. Il 13 pari alle fine del primo quarto dimostra l’estremo equilibrio. I coach fanno ruotare gli atleti a loro disposizione e le formazioni in campo variano continuamente in un balletto di mosse e contromosse.

Il secondo quarto è nostro!!! Riusciamo a esprimere il nostro gioco e, complice un calo di precisione dei nostri antagonisti riusciamo a costruire un vantaggio di 6 punti, dopo un massimo di +10, che si rivelerà preziosissimo per il proseguo del match. Gli spogliatoi ci accolgono con un +6 che fa ben sperare ma che non ci tranquillizza affatto conoscendo il valore dei nostri avversari.

Rientriamo in campo dopo i 10 minuti di riposo con la consapevolezza di essere a metà dell’opera. La terza frazione di gioco vive su un sostanziale equilibrio. Non riusciamo ad incrementare il vantaggio ma iniziamo ad assaggiare l’abilità al tiro da 3 dei ragazzi di Settimo.

Ci affacciamo all’ultimo quarto del campionato con un + 6 che, aggiunti ai + 8 del match di andata, ci vede virtualmente in vantaggio di 14 punti per potere terminare il girone in testa. I nostri coetanei di Settimo non hanno nulla da perdere e buttano il cuore oltre l’ostacolo giocandosi il tutto per tutto puntando sulla loro precisione nei tiri dalla lunga distanza. Subiamo la loro veemenza e non riusciamo a contrastare il loro crescendo. Man mano che passano i minuti la partita si incanala su binari imprevisti e l’incubo della eliminazione inizia a balenare nei nostri occhi. Il cronometro scorre sempre troppo lentamente per noi e il pubblico, numeroso nonostante la distanza e l’ora inconsueta, incita i propri beniamini da ambo le parti. I nostri avversari si avvicinano all’insperata impresa fino a raggiungere il passaggio di turno virtuale sostenuti dall’onda dell’entusiasmo. La loro percentuale di tiri dalla lunga distanza raggiunge livelli ragguardevoli con 5 bombe da 3 andate a segno nell’ultimo quarto; ma mancano ancora pochi minuti e sappiamo che non possiamo buttare nelle spine tutta la stagione. Coach Ricci chiede un time-out per rinfrescare le idee ai suoi ragazzi, bisogna smettere di guardare il tabellone e giocarsela palla su palla senza mollare di un millimetro!!! E così fanno i ragazzi segratesi, azione su azione, palla su palla tessono la tela di una rimonta che si conclude a -4 con ben 50 punti realizzati nell’ultimo quarto. (30-20).

Il suono della sirena coglie quasi impreparati i 10 ragazzi in campo. Per assurdo nessuna delle due squadre esulta perché nessuna ha raggiunto il bottino pieno della vittoria e della qualificazione alla fase successiva.

Complimenti ai nostri avversari per la loro preparazione e per averci mostrato il loro valore e correttezza, il calendario beffardo sembra essere stato scritto apposta per questo finale thriller. Complimenti ai nostri ragazzi per come hanno gestito la partita; come direbbe Buzz Lightyear in Toy Story “non abbiamo volato ma siamo caduti con molto stile”.

Da parte nostra la qualificazione è il coronamento di una stagione iniziata un po’ in sordina, con tanti ragazzi nuovi che non avevano mai giocato assieme ma che ci ha visto crescere sia come gruppo che come squadra. Adesso ci aspettano le prossime sfide, ci confronteremo con compagini di assoluto valore, ma essere tra le 32 migliori squadre della Lombardia non può che riempirci di orgoglio.

E sempre citando Buzz nulla ci vieta di sognare ”verso l’infinito e oltre !!!“.

 

Soprattutto oggi GO BEES !!!!